Corso sull’uso della piattaforma di e-learning di istituto Moodle

Corso sull’uso della piattaforma di e-learning di istituto Moodle

1° parte:  Basic.

Durata 4-6 ore, 2 o 3 incontri

 

Che cosa è Moodle, a che cosa può servire nella didattica

Come aprire e gestire un corso per la propria materia e per le proprie classi

Come caricare i materiali e metterli a disposizione degli alunni

Che tipo di materiali didattici si possono caricare. Upload e link esterni

Come creare i gruppi – classe e rendere i materiali visibili a tutti, a una sola classe, a gruppi selezionati all’interno della classe.

Come salvare il proprio corso, modificarlo, riutilizzarlo, resettarlo per i successivi anni scolastici.

Quali altre attività si possono fare nel corso.

 

2° parte: Advanced

Durata circa 10 ore ( incontri da due ore) + eventuale incontro “refresh” dopo almeno un mese di utilizzo della piattaforma.

 

Moodle come strumento di verifica

Che tipo di conoscenze e di competenze si possono verificare usando Moodle

Come costruire le verifiche e somministrarle utilizzando Moodle e una app Kiosk

Tipi di verifiche: a correzione manuale (assignements, wiki, forum, temi), a correzione mista (offline quiz), a correzione totalmente  automatica (quiz).

 

Le verifiche a correzione automatica: tipi di domanda

Come inserire una batteria di domande miste

Quale\i tipo\i di domande utilizzare e per testare che cosa?

Come imparare la cosa più difficile: pensare domande efficaci. Il supporto di Analytics.

Salvataggio delle domande e ripartizione in categorie. Upload automatico di verifiche che si possiedono già.

Gestione del deposito delle domande, importazione, esportazione, condivisione delle domande, riutilizzo e modifica delle stesse per altre classi o negli anni successivi.

Costruzione dei test: editing di base

Strategie per la somministrazione dei test

Come evitare (al 90%) il plagio:App Safe Exam Browser

 

Correzione automatica dei test e visualizzazione in classe delle correzioni.

Come verificare, anche a posteriori, che le domande somministrate fossero effettivamente valide per testare quell’ argomento e come modificare l’impatto di domande inefficaci sulla valutazione complessiva.

Correzione manuale di domande libere inserite in un test a correzione automatica

 

Verifiche comparative per classi parallele

 

Le domande come attività di flipped classroom: Moodle plugin Student quiz

Insegnare agli studenti come costruire domande: quali competenze si attivano? Come valutare questa attività?

Scrivere le domande: plugin oppure codice Moodle XML?

Costruire il deposito delle domande create dagli studenti

Effettuare un test con domande miste, in parte create dagli studenti e in parte dall’insegnante

Effettuare un test con domande parzialmente o totalmente randomizzate dai due depositi ( insegnante- studenti)

 

Moodle plugin Offline test: usare Moodle test a correzione automatica anche se non si ha a disposizione un’aula di informatica. Automatizzazione delle correzioni del cartaceo.

 

Verifiche a test fuori da Moodle: Quizlet

 

Quizlet: le domande con le  flash-cards e le verifiche con lo smartphone.

Verifiche quizlet in itinere  a gruppi.

 

Il corso è destinato a tutti gli insegnanti, di tutte le discipline

Per iscriversi si può lasciare il proprio nominativo sul foglio apposito in portineria, oppure basta presentarsi alla prima lezione e dichiarare quale dei due corsi si desidera frequentare. Si possono ovviamente frequentare entrambi, poiché verranno organizzati uno di seguito all’altro.

I corsi si svolgeranno nella sede dello scientifico, negli orari di apertura pomeridiana della sede stessa, preferibilmente nel primo pomeriggio (13:30 \15:30 circa), dopo il 9 settembre. Le date esatte saranno comunicate con circolare.

Esiste un gruppo Whatsapp degli utenti Moodle (professori) a cui si può chiedere di essere iscritti per essere sempre aggiornati in tempo reale su novità e modifiche, e anche per chiarire dubbi, chiedere consigli etc. Per l’iscrizione al gruppo contattare Spada M.

Al termine dei corsi si può richiedere in segreteria l’attestato di partecipazione.